Hunters Group x JEBO: un approfondimento sul mondo delle risorse umane

Intervista a Hunters Group

Bentornato/a sul nostro blog!

In questa intervista realizzata con i nostri partner di Hunters Group esploriamo il vasto mondo delle risorse umane. Questo contesto accoglie un’ampia gamma di profili, sia specializzati nel settore sia non del tutto focalizzati su questo. I percorsi accademici possono essere diversi: filosofia, giurisprudenza, economia e anche ingegneria.

Leggendo l’articolo approfondirai le figure principali all’interno del mondo HR, quali sono le skills e le esperienze maggiormente richieste e scoprirai qualche consiglio che potrà aiutarti per il CV e per il tanto temuto colloquio.

Buona lettura!

Quali sono le figure principali all’interno del mondo HR?

Per quanto concerne il mondo consulenziale, di cui Hunters Group fa parte, il ruolo più diffuso è l’HR Consultant, una figura ibrida che si occupa sia della parte di ricerca e selezione, sia della parte commerciale. Tra le sue principali responsabilità abbiamo la generazione di nuove opportunità di business attraverso l’acquisizione di nuovi clienti, l’analisi e la mappatura del settore di riferimento, definizione delle job description, stesura, controllo e verifica annunci, screening di curricula, gestione dei contatti telefonici, interviste telefoniche e organizzazione di colloqui con i candidati.

Altre figure chiave sono i Recruiter, i quali si occupano solo della parte di ricerca e selezione di personale e possono essere operanti sia in società di consulenza, sia in azienda finale.

Abbiamo, infine, il Sales consultant che invece gestisce solo la parte commerciale, intesa non solo come sviluppo bensì anche come project management sul Cliente acquisito e gestione dei SAL di progetti di ricerca e selezione.

Quali sono le competenze soft e hard da avere? E quali sono, invece, le qualità particolarmente utili per farsi notare nel settore HR?

Riuscire a comunicare bene è una caratteristica fondamentale: nel momento in cui ci interfacciamo con un candidato e quindi ci occupiamo di selezione, dobbiamo spiegare al candidato in maniera efficiente qual è la posizione lavorativa che gli stiamo offrendo. È un po’ come essere un “venditore”. Tra le altre caratteristiche c’è sicuramente il time management: nel lavoro di un HR si gestiscono tante attività contemporaneamente ed è un lavoro estremamente dinamico. Capita spesso che le priorità cambino durante la giornata lavorativa.
È necessario avere poi una visione globale, la cosiddetta helicopter view: in altre parole, la capacità di cogliere la complessità dell’azienda perché, nel momento in cui viene selezionata la risorsa, poi questa verrà inserita all’interno di un contesto ed è importante cogliere tutte le caratteristiche di quel contesto affinché combacino con le aspettative del candidato.

Comunicazione-empatia: non tutti gli HR sono dotati di questa caratteristica. Quanto è importante la comunicazione empatica nel settore?

Solitamente, chi ha studiato comunicazione sa benissimo che non tutti riescono ad esprimere correttamente quello che si pensa: la comunicazione empatica, l’ascolto, dà la possibilità di andare oltre a quello che il candidato dice. A volte per troppa timidezza, a volte perché ci si costruisce un profilo che dovrebbe essere quello perfetto ma che in realtà non rispecchia la persona, può succedere che un candidato non si esprima al meglio; tuttavia, questo non deve risultare un deficit.

Cosa colpisce davanti al curriculum di un aspirante HR?

Dipende dal livello di esperienza: se si sta selezionando una figura con esperienza, è normale che si valuti innanzitutto quanta esperienza il candidato ha fatto e se è allineato alle caratteristiche ricercate.

Dall’altro lato, con le risorse junior, magari con un CV senza esperienza lavorativa, indubbiamente non si presta troppa attenzione alle esperienze pregresse, bensì si va a guardare, per esempio, se il candidato ha fatto esperienze di volontariato e le soft skills. In questi casi è importante parlare con il candidato: il CV potrebbe essere limitante e non offrire un’immagine completa della figura.

Quali sono le esperienze lavorative o di volontariato che possono aiutare maggiormente un aspirante HR?

Per quanto riguarda le esperienze lavorative pregresse, soprattutto se parliamo di profili molto junior, serve a poco fare esperienze per avere qualcosa “da raccontare”. Premessa fondamentale è che la ricerca di lavoro o la costruzione di una professionalità non sono equazioni matematiche: aver svolto attività extra lavorative o extra scolastiche/universitarie non si traduce automaticamente in maggiore competenza o nella sicurezza di un posto fisso. Ci sono però delle attività che possono aiutare nello sviluppo delle soft skill quali organizzazione, doti relazionali, lavoro di squadra e pensiero laterale. Esempi concreti ne sono l’associazionismo e il volontariato, ma non svolgere questo tipo di attività non significa avere meno capacità rispetto a chi ha una giornata sempre piena di cose da fare.

Colloquio di lavoro: quali sono gli errori più commessi durante un colloquio per una posizione HR?

L’errore più comune è quello di non informarsi bene riguardo l’azienda per cui si sta sostenendo il colloquio. Il lavoro dell’HR è un lavoro delicato, si ha a che fare con le persone: non si dà per scontato che una persona non si sia informato di spontanea volontà, ma non è un bel biglietto da visita.

Alcuni consigli pratici per il momento del colloquio?

  1. Quando si affronta un colloquio bisogna avere chiaro quali sono le attività previste per quel ruolo e le prospettive di carriera;
  2. Comprendere esattamente cosa fa l’azienda, anche visitando il sito e le pagine social;
  3. Visitare il profilo LinkedIn della persona che farà il colloquio: è importante conoscere i ruoli aziendali e fare le domande giuste alle figure adatte.

Un CV da HR è diverso a livello grafico dagli altri CV?

La sintesi è molto importante, così come la capacità di comunicare in maniera efficace sé stessi. Un CV troppo lungo rischia di essere ridondante, specialmente nel caso in cui manchi esperienza.

Hunters Group

Come abbiamo visto, il mondo delle risorse umane può avere davvero tante sfaccettature. Pensi che questa intervista sia stata utile per farti appassionare a questo contesto e levarti qualche dubbio?

Facci sapere nei commenti!

Make. Lead. Inspire.

JEBO

Hunters Group x JEBO: an in-depth analysis of the world of human resources

Welcome back on our blog!

The following interview has been realized in collaboration with our partner Hunters Group with the aim to explore the vast world of human resources. This context welcomes a wide range of profiles, both specialized in the sector and not entirely focused on this. Academic paths could be multiple: philosophy, law, economics and engineering. 

Reading the article you will find more out about the main figures in the world of HR, which are the skills and the experiences required the most and you will receive some tips to ameliorate your CV in order to face the much feared job interview.

Have a nice reading!

What are the main figures within the HR world?

Regarding the consulting world, of which Hunters Group is part, the most widespread role is the HR Consultant, an hybrid figure which takes care both of research and selection and the commercial part. Its responsibilities include the generation of new business opportunities through the purchase of new clients, the analysis and the mapping of the sector of reference, the definitions of job descriptions, drafting, checking and verifying announcements, curriculum screening, management of telephone contacts, telephone interviews and organization of interviews with candidates.

Other key figures are Recruiters, they are responsible for research and selection of the employees and they can be active both in a consulting society and in the final company.

Finally, there is the Sales Consultant, who deal with the commercial part as development, project management on the achieved customer and management of SAL projects of research and selection.

What are the required soft and hard skills? And what are the remarkable qualities to get noticed in the HR field?

A fundamental characteristic is to communicate in an efficient way: in the exact moment we interface with a candidate, and so we are making selection, we have to explain very efficiently what kind of job position we are offering. It is similar to be a “seller”. Within the other characteristics there surely is time management: an HR has to manage at the same time lot of activities and that is the reason why it is an extremely dynamic job. Priorities can change throughout the day. It is necessary to have a global vision, as known as helicopter view: in other words, the ability to understand the complexity of the company because, when a resource is selected, this will enter in a specific context and it is fundamental to catch all the characteristics of this context in order to make the expectations of the candidate fit.

Communication-emphaty: not all HR have this feature. How important is an emphatic communication in this sector?

The ones who have studied communication know very well that not everybody can express correctly what they think: the emphatic communication and the listening  give a chance to go beyond what the candidate says. Sometimes because of  too  much shyness or because a candidate pretends to be someone who is actually not just to present a perfect profile, it can happen that a candidate does not express himself at his best; however, this must not result in a deficit.

What makes a curriculum of an aspiring HR interesting?

It depends on the experience level: if it is a figure with experience that we are evaluating, it is normal that the first thing we check is how much experience the candidate has made and if he is aligned to the required features. On the other side, for junior resources, perhaps without any previous experience, we consider if the candidate has volunteered in the past and the soft skills. In this case it is important to directly speak to the candidate: the CV could be limiting and it could not veicolate the right image of the person.

What are the job or volunteering experiences that could help the most an aspiring HR?

Concerning previous job experiences, especially if we are considering very junior profiles, it is not so much relevant to make experiences just in order to tell something. A fundamental prerequisite is that job research or building professionalism are not mathematic equations: previous extra-work or extra-curricular activities do not automatic translate into competences or in the security of a fixed place. But there are some activities that could help in the process of soft skills development such as organization, interpersonal skills, team work and lateral thinking. Concrete examples are associations and voluntary work, but not doing any of this activities does not mean having less abilities than one person who is always busy.

Job interview: what are the most common errors during an interview for an HR position?

The most common mistake is not getting enough information about the company you are applying for. The HR job is a delicate one, you are dealing with people: it is not taken for granted that a person did not inform himself of his own free will, but it is not a good business card.

Some practical tips for the job interview?

  1. When you are facing a job interview you must know what are the predicted activities for the role you are applying and the career prospects;
  2. Understand correctly what the company offers, even visiting the website and the social profiles;
  3. Visite the LinkedIn profile of the person who is going to interview you: it is crucial to know the corporate roles in order to ask the right questions to the right figures.

Is an HR CV different on a graphic level from other CVs?

Synthesis is very important, as much as the ability of communicate yourself in an effective way. If the CV is too long it risks to be redundant, especially if it lacks of experience.

Hunters Group

As we could see, HR world can have lots of aspects. Do you consider this interview useful to make you passionate about this field and to resolve any doubts?

Let us know in comments below!

Make. Lead. Inspire.

JEBO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.